Checkin:
Notti: Persone: Prenota ora

Cagliari e i suoi quartieri storici

Capo Blu Boutique Hotel Cagliari e i suoi quartieri storici

Cagliari, Casteddu come viene chiamata in sardo, capoluogo dell’isola, è la città che forse più di altre racchiude testimonianze storiche uniche, grazie ad un patrimonio culturale e architettonico prezioso, risultato delle tante dominazioni e influenze straniere, Cartaginesi, Romani, Spagnoli, Saraceni.

Il centro storico di Cagliari, la cui formazione  risale al Duecento quando Pisa e Genova si impadronirono della città è costituito da quattro quartieri antichi attorno ai quali iniziò a formarsi la città moderna che oggi è composta da ventinove quartieri : Castel di Castro, Marina, Villanova e Stampace.

Sul colle più alto sorge il Castello, il principale dei quattro quartieri storici della città, caratterizzato da antichi bastioni e da stradine su cui si affacciano dimore nobiliari: Palazzo Regio e Palazzo di Città, oltre alla cattedrale di Santa Maria. Tra le altre testimonianze più importanti di età medievale di grande fascino ci sono le torri di ingresso al castello, dell’Elefante e di San Pancrazio.

Villanova, altro quartiere, è collegata al Castello dalla scalinata del bastione di Saint Remy: tutto l’anno accoglie migliaia di turisti nelle sue eleganti boutique e fra i suoi tesori si trovano: il Chiostro di San Domenico, la Chiesa di San Saturnino e la Basilica di Nostra Signora di Bonaria, tempio cristiano della Sardegna.

La Marina, che si trova ai piedi del Castello, famosa per gli splendidi edifici e i portici di via Roma, tra cui spicca il Palazzo Civico, da sempre ha accolto pescatori e mercanti da ogni parte del mondo, diventando il simbolo di una città multietnica.

Stampace, che si colora ogni primo maggio per la Festa di Sant’Efisio, martire cristiano che proprio in Sardegna subì il suo martirio, un appuntamento di fede atteso da tutta l’Isola. Tra le sue strette stradine è possibile ammirare la Chiesa barocca di Sant’Anna,  l’Anfiteatro, una delle maggiori testimonianze romane della Sardegna, e l’Orto Botanico, oasi verde nel centro città.

Da non perdere se si visita Cagliari è anche il Castello di San Michele, nell’omonimo quartiere nato all’inizio del XX secolo all’interno di un’azienda agricola della famiglia nobiliare dei Carboni, e Tuvixeddu, la più grande necropoli fenicio-punica del Mediterraneo che prende il suo nome dai due colli Tuvixeddu e Tuvumannu, sopra i quali si estende.

E se siete amanti della natura senza allontanarvi troppo dalla città, vi consigliamo una visita, anche in mountain bike, al Parco Naturale Molentargius-Saline, di circa 1600 ettari delimitata dall’espansione urbana di più comuni tra cui quello di  Cagliari, Quartu Sant’Elena e dal lungomare del Poetto, caratterizzato dalla presenza di bacini di acqua dolce e salata.

Durante i mesi estivi, periodo di maggior importanza per il turismo locale, vengono organizzati molti concerti e spettacoli presso la Fiera Campionaria Internazionale della Sardegna.

Chiama
Prenota